Home > Argomenti vari > Lo Swadisthana Chakra e l’attività mentale

Lo Swadisthana Chakra e l’attività mentale

26 Novembre 2007

Sahaja YogaEstratto da un discorso di Shri Mataji Nirmala Devi (fondatrice di Sahaja Yoga) – Sydney (Australia) 13 ottobre 2007.

 

 

Swadisthana Chakra

 

 

Lo Swadisthana Chakra è così importante perché in questo Kali Yuga (età della confusione) è il chakra che lavora di più.
Sono molte le cause che lo fanno lavorare, e lavorare duramente.
Sapete cosa c’è nel secondo chakra? Cosa succede nel secondo chakra? Che siamo catturati dalla nostra ambizione, e l’ambizione ci fa correre su e giù.

Il secondo chakra è importante perché nei tempi moderni è molto attivo anche a livello cosmico. Noi diventiamo molto attivi, iperattivi e ci mettiamo a pensare a tutte le persone con cui non abbiamo niente a che fare, e così ci creiamo inutili problemi. Lo Swadidthana è importante perché vi assilla e vi crea molti problemi facendovi pensare a cose inutili. Cominciate a pensare: "Che cosa hai detto?", "Cos’è successo?", "Chi è arrabbiato?" e ogni tipo di assurdità.

Questo è un chakra che crea turbamento. Soprattutto in occidente le persone pensano troppo, stanno sempre a pensare, pensare, pensare. Questo problema viene dallo Swadisthan.
Per soddisfare lo Swadisthan dovete adottare il silenzio. Dovete rifugiarvi nella quiete ed esaminare voi stessi. Cos’è che vi crea problemi? Cos’è che vi turba? Quello che vi fa venire pensieri e idee è lo Swadisthan. E alcune persone pensano tantissimo. Può non esserci alcun problema, ma loro se lo creano da sole con lo Swadisthan. E continuano a preoccuparsi della faccenda.

Lo Swadisthan è molto contento quando ridete e gioite e non vi preoccupate di cose inutili. Quanto tempo sprechiamo con sciocchezze! Non ne abbiamo bisogno, i sahaja yogi non ne hanno bisogno. Fanno così solo coloro che ancora non sono realizzati. Staranno soffrendo. Sicuramente soffrono. E magari vi creano problemi, ma di questi problemi voi semplicemente ridetene. Dovete perdonarli. Perdonateli, fanno così perché non ne possono fare a meno. Vedete, è lo Swadishan che crea loro problemi, loro quindi non possono farne a meno.

Dunque, non permettete alla vostra mente di preoccuparsi di qualsiasi pensiero sciocco si presenti. Sciocchezze di tutti i tipi. Non avete niente a che fare con questi pensieri, ma continuano a venire. Questo è il lavoro del signor Swadisthan: lui prova a distrarvi.
Voi dovete entrare nel silenzio. Una volta che entrate nel silenzio, vi lascerà perdere e non vi darà più fastidio.

La radice di tutte le malattie è lo Swadisthan: vengono da lì. Per questo dovreste comprendere che non dovete fare il gioco dello Swadisthan che vi fa pensare, pensare, pensare; pensare in continuazione a qualcosa che neanche esiste.
Allora se qualsiasi pensiero di questo tipo arriva, dite: "Non lo vogliamo". E basta.

 

I commenti sono chiusi.